Blog

La storia di Odoo dal 2005 ad oggi

Perchè un prodotto software possa essere ritenuto affidabile non basta che sia moderno, che nasca da una buona idea e che sia tecnicamente di ottima qualità. Occorre anche che l’azienda produttrice sia solida, ben gestita, in grado di supportare il programma per anni, rendendolo via via sempre più perfezionato e adeguandolo all’evoluzione dell’hardware, del software di base e del mercato. Per questo motivo riteniamo importante ricordare la storia di Odoo e del suo ideatore e dare qualche informazione su quello che è oggi la realtà di business.

Il progetto Odoo è iniziato nel 2005 ad opera di Fabien Pinckaers con il nome TinyERP e con l’espresso proposito di rivoluzionare il mondo del software per le imprese, muovendo guerra al “gigante” SAP. Nel 2010 la sua azienda aveva circa 100 dipendenti e vendeva soprattutto servizi per Odoo, un prodotto “potente ma brutto”, nelle parole del suo stesso inventore.

A quel punto Fabien decise di cambiare modello di business: invece di continuare a focalizzarsi sui servizi, era il momento di concentrarsi sul prodotto, creando una rete di partner per la distribuzione e cessando di avere clienti diretti. Con il nuovo nome di OpenERP, ottenuti i finanziamenti necessari, la società ha cominciato a crescere in fretta, sviluppando in breve tempo una rete di 500 partner in 100 paesi. Il grafico qui sotto dà un’idea della crescita del fatturato mensile dal 2010 al 2012:crescita odoo

Deloitte ha assegnato ad Odoo (all’epoca OpenERP) il premio “ Deloitte Technology Fast50 ” per la più rapida crescita del fatturato in Belgio tra il 2007 e il 2011 con una percentuale del 1549%.

Nel frattempo la società ha aperto sedi internazionali dedicando sempre la maggior parte delle risorse alla ricerca e sviluppo e al servizio.

La storia di Odoo prosegue e  nel 2013 raggiunge 1.000 istallazioni al giorno, primo software gestionale nel mondo, gli analisti di Big 4 iniziano a preferire Odoo su SAP (PricewaterhouseCoopers, Deloitte Touche Tohmatsu, Ernst & Young, KPMG), Odoo è materia obbligatoria per il diploma di maturità in Francia , come Word, Excel e Powerpoint… il successo continua e, nell’industria del software, successo significa nuovi investimenti sul prodotto, che diventa sempre più stabile e potente.

Infatti nel 2014 lo vediamo entrare una terza era,  riceve nuovi finanziamenti da società come XAnge (Francia), SRIW (Belgio), Sofinnova (Francia) Il nuovo finanziamento consente il raddoppio della forza commerciale e un aumento di R & S di più di 100 persone.

Le funzioanlità aumentano non sono più limitate a vendite, magazzino produzione e contabilità. Sta per essere rilasciata la versione 8 con un CMS e-commerce, un punto di vendita collegabile alla stampante fiscale, un motore di Business Intelligence integrato e molto altro.

Ed ecco che nasce il nome attuale: Odoo, che rappresentare meglio queste nuove funzionalità e le prospettive future.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *