Blog

ERP Opensource per le aziende italiane – Creativi Quadrati al Made in Crema

Il 6 dicembre 2013 abbiamo partecipato al Made in Crema presentando il tema ‘ERP Opensource per le aziende italiane’

L’evento è organizzato dall’Università degli Studi di Milano, dipartimento di informatica, sede di Crema. Si prefigge di raccogliere storie di successo ed esperienze di ex-studenti.

made-in-crema-2013

Quest’anno oltre a noi hanno partecipato, Claudio Erba fondatore di Docebo che ha parlato della tematica ‘Il motore dell’innovazione in Italia’, Luca Panteghini, CTO presso Exatek che ha presentato un progetto per la gestione della localizzazione GPS dei veicoli, Alessandro Cesarotti di Empleko che collegandosi da remoto ci ha presentato il tema ‘Formazione e PMI, dove non funziona il matching?’ e il suo progetto Empleko.

Durante l’evento sono avvenute anche le presentazioni dei progetti vincitori del concorso ‘Una APP per Crema‘ e sono stati premiati gli studenti vincitori. Mario Bolignano, Nicola Fossati e Ravinder Pal Singh e Davide Bosio (nella foto accanto).

 

Il nostro intervento da titolo ‘ERP Opensource per le aziende italiane’ narrava un po’ la nostra storia, riassumiamo i punti esposti.

Nel 2011 siamo venuti a conoscenza di un progetto – Odoo (al’epoca OpenERP) – di alcuni giovani Belgi che si erano posti come obiettivo quello di realizzare un software gestionale opensource che potesse competere con SAP. Stavano lavorando su questo da circa 7 anni, il prodotto cominciava ad essere maturo per essere proposto alle aziende e stavano nascendo partner in vari paesi.

Per un anno abbiamo studiato il prodotto, le modalità di sviluppo collaborativo, i modelli di business dell’opensource in generale (Linux Susa e Redhat, Postgres ecc) e di OpenERP in particolare. Considerando le nostre competenze abbiamo reputato la possibilità di diventare partner una grossa opportunità.

L’idea era quella di offrire un ERP alle piccole e medie aziende italiane che fino a pochi anni fa non avrebbero mai potuto pensarci: non avere costi di licenza e poter investire sulle personalizzazioni e sulla formazione è sicuramente il vantaggio principale. Tanto più che si tratta di software di nuova generazione: modulabile, web based e quindi utilizzabile anche da smartphone, con un’interfaccia user friendly, scritto in python e con database postgres.

Abbiamo deciso quindi di investire in questa direzione partecipando ai corsi funzionali e tecnici, e affiliando la nostra società Creativi Quadrati s.n.c.

Dal 2012 siamo diventati ‘ready partner’ e offriamo servizi come: installazione, configurazione, supporto all’avvio, localizzazione italiana, personalizzazione di moduli esistenti, realizzazione nuovi moduli, formazione funzionale e tecnica, soluzioni cloud.

Dopo meno di un anno più dell’80% della nostra attività ruota attorno ad Odoo. Alcune di queste aziende venivano da soluzioni personalizzate ma superate e quindi difficili da mantenere, oppure da soluzioni che non permettono controllo di gestione (access, excel o filemaker)

Anche la casa madre continua crescere, proprio in Ottobre ha ricevuto il premio di Ernst & Young come l’azienda più promettente del 2013. Al momento i partner sono 500 in 100 paesi, in Italia siamo in 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *